Auteur(s)
Éditeur Pourquoi viens-tu si tard ?
Collection Poésie, n° 22
Parution
Spécificités 12 x 17 cm ; illustrations en couleur ; reliure : Broché
ISBN 9782919113682
EAN 9782919113682
Thème Poésie -- Poésie contemporaine

4e de couverture

Autre présentation


Poésie n° 22

Scrittura elegante e raffinata, morbida coma la seta e il velluto, lucente come il raso, questa di Marilyne Bertoncini. I suoi versi, « scintillanti cristalli », levigati e scolpiti con cura artigianale, emettono bagliori diamantini ; solo velatamente lasciano trasparire il mondo che li ha ispirati e da cui originano, simili alle bolle di sapone di Chardin « dove si riflette il mondo ».

La poesia di Marilyne preferisce creare universi paralleli e immaginati, silenziosi e ovattati, acquisisce l'eterea e impalpabile natura dei sogni sognati ad occhi aperti (« Abito la mia vita come un sogno »), si inoltra nei labirinti dei ricordi e delle rimembranze, conserva la verità nella « memoria viva delle pieghe » dove resiste come traccia, impronta, lacerto, grumo, incisione, abrasione, foro, ferita, cunicolo ; fessure che mettono magicamente in contatto amnesia e ricordo, prossimo e remoto, questa e l'altra « parte del mondo », le due facce delle cose, gli antipodi.

Poesia immaginifica ma senza allucinazioni e tensioni, allusiva ed evocativa, proprio come le immagini fotografiche che senza clamore, e in pieno concordia, l'accompagnano.
Giancarlo Baroni

Accès directs :